Situazione COVID-19

L'esperienza avuta e la riflessione di spunto da un'azienda del Sud Italia.



Sembra tutto molto surreale, ci sembra di vivere di colpo in un film.

La situazione in Italia è degenerata di colpo e davvero non ci sembra vero tutto ciò.

Quei rari momenti in cui usciamo, siamo tutti con le mascherine, i guanti e rispettiamo la distanza di sicurezza che molte volte non ci rendiamo nemmeno conto di quanto realmente sia un metro e quindi nel dubbio ci allontaniamo ancora di più; ci guardiamo tutti un pò con sospetto e per entrare dal fruttivendolo aspettiamo che l'altro esca. Ci sembriamo e ci vediamo strani nell'agire così, ma è questa la realtà.

Siamo costretti ad agire in questo modo, perchè ci vogliamo bene.

Per vedere tutto questo in modo diverso vogliamo condividere con voi una meravigliosa riflessione dello psicologo Morelli, spero che questa possa aiutare anche voi nel cambiare, quantomeno lo stato mentale.


“Credo che il cosmo abbia il suo modo di riequilibrare le cose e le sue leggi, quando queste vengono stravolte.
Il momento che stiamo vivendo, pieno di anomalie e paradossi, fa pensare...
In una fase in cui il cambiamento climatico causato dai disastri ambientali è arrivato a livelli preoccupanti, la Cina in primis e tanti paesi a seguire, sono costretti al blocco; l'economia collassa, ma l'inquinamento scende in maniera considerevole. L'aria migliora; si usa la mascherina, ma si respira...
In un momento storico in cui certe ideologie e politiche discriminatorie, con forti richiami ad un passato meschino, si stanno riattivando in tutto il mondo, arriva un virus che ci fa sperimentare che, in un attimo, possiamo diventare i discriminati, i segregati, quelli bloccati alla frontiera, quelli che portano le malattie. Anche se non ne abbiamo colpa. Anche se siamo bianchi, occidentali e viaggiamo in business class.
In una società fondata sulla produttività e sul consumo, in cui tutti corriamo 14 ore al giorno dietro a non si sa bene cosa, senza sabati nè domeniche, senza più rossi del calendario, da un momento all'altro, arriva lo stop.
Fermi, a casa, giorni e giorni. A fare i conti con un tempo di cui abbiamo perso il valore, se non è misurabile in compenso, in denaro.
Sappiamo ancora cosa farcene?
In una fase in cui la crescita dei propri figli è, per forza di cose, delegata spesso a figure ed istituzioni altre, il virus chiude le scuole e costringe a trovare soluzioni alternative, a rimettere insieme mamme e papà con i propri bimbi. Ci costringe a rifare famiglia.

In una dimensione in cui le relazioni, la comunicazione, la socialità sono giocate prevalentemente nel "non-spazio" del virtuale, del social network, dandoci l'illusione della vicinanza, il virus ci toglie quella vera di vicinanza, quella reale: che nessuno si tocchi, niente baci, niente abbracci, a distanza, nel freddo del non-contatto.
Quanto abbiamo dato per scontato questi gesti ed il loro significato?
In una fase sociale in cui pensare al proprio orto è diventata la regola, il virus ci manda un messaggio chiaro: l'unico modo per uscirne è la reciprocità, il senso di appartenenza, la comunita, il sentire di essere parte di qualcosa di più grande di cui prendersi cura e che si può prendere cura di noi. La responsabilità condivisa, il sentire che dalle tue azioni dipendono le sorti non solo tue, ma di tutti quelli che ti circondano. E che tu dipendi da loro.
Allora, se smettiamo di fare la caccia alle streghe, di domandarci di chi è la colpa o perché è accaduto tutto questo, ma ci domandiamo cosa possiamo imparare da questo, credo che abbiamo tutti molto su cui riflettere ed impegnarci.
Perchè col cosmo e le sue leggi, evidentemente, siamo in debito spinto.
Ce lo sta spiegando il virus, a caro prezzo."

(Cit. F. MORELLI)

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

BORE MORE & LIFE CREAZIONI SONO MARCHI DI:


GIOVINAZZO S.R.L.  C.DA QUERCE SS 536 KM 63 CITTANOVA (RC)  - ITALY P.IVA 03287610830 
 

Scopri i nostri prodotti

Bomboniere Disney

Accessori Confezioni 

Accessori Confezioni 

Per gli amanti delle sorprese

Servizio Clienti

Modalità di Pagamento

Cambi e Resi

Spese di Trasporto 

button1.png

Hai bisogno di aiuto ? 

Dal lunedì al venerdì

9:00 -13: 00 (CET).

 

Servizio clienti

servizioclientigiovinazzo@gmail.com

Ordini

ordini@giovinazzostore.com

 

Professionisti e distributori:

info@giovinazzostore.com

+39 0966 611 000 solo Mattina

+39 334 323 6184  Solo Whatsapp 

Hai una evento da organizzare ? 

+39 0966 611000 WhatsApp  

  • Pinterest
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Seguici sui Social 

GIOVINAZZO STORE  _ 

#bombonieregiovinazzo

BORE MORE _ 

#boremorebomboniere #bombonieremoderne

  • Black Icon Instagram
  • Facebook - Black Circle

©2021 by Giovinazzo S.r.l.